Residenziale "Vivere il contatto"

"Ognuno di noi confonde i limiti del suo campo visivo per i confini del mondo"
Arthur Schopenhauer




Da venerdì 3 maggio a domenica 5 maggio 2019

VILLA LASCARIS - PIANEZZA

Concederci del tempo, anche solo un weekend lungo lontano dagli impegni ordinari potrebbe non essere una cosa immediata. Abbiamo veramente tante cose che ci trattengono: la famiglia, i figli, il lavoro, genitori anziani, malati o in qualche modo bisognosi da assistere, o anche solo il nostro intimo senso di colpa che ci sussurra che "No, non puoi prenderti 48 ore solo per te". Andare in ritiro implica una serie di scelte non proprio spontanee:

1) accantonare la vita social: niente telefonini, niente internet, niente telefonate, niente caffé al bar con le amiche;
2) negare temporanemante la nostra disponibilità e presenza a chi ci sta vicino, e che regolarmente ne gode senza limitazione;
3) staccarsi dal lavoro, dal pensare al lavoro, dal "fare" il lavoro;
4) smettere di "fare", di programmare, di modificare, di discriminare
5) essere disponibili all'incontro con tutto ciò che emergerà senza distinzioni né preferenze

Nell'ambiente protetto di Villa Lascaris a Pianezza (a 15 km da Torino), possiamo immergerci realmente nel tempo del nostro essere: una 2-giorni intensiva che ci permette di vedere che succede se, una volta ogni tanto, interrompiamo la corsa. E' un incontro che può destare molteplici sorprese.
Dalla mia esperienza di istruttrice Mindfulness e praticante Vipassanā, periodi del genere sono fondamentali, non solo per approfondire e dedicarsi in maniera esclusiva all'esplorazione, ma anche per superare quella sottile resistenza che abbiamo tutti nel lasciare che le cose seguano il loro corso naturale. Quante volte interferiamo? Quante volte cerchiamo di raddrizzare la rotta? E' una cosa che, personalmente parlando, non smetto mai di fare, e per questo stesso motivo diventa fondamentale imparare a fare.
Ritrovare lo spazio, la cura, l'attenzione, il piacere di gustarsi le piccole cose e la capacità di vedere che oltre al disagio e alla sofferenza, esiste una possibilità di equilibrio, non scolpito nella pietra ma continuamente dinamico e spazioso, dove trovare quiete e orientarci nel mezzo della frenesia del mondo.

COME E' STRUTTURATO L'INTENSIVO

Basato sulle pratiche di consapevolezza della meditazione Vipassanā (Mindfulness Meditation o Insight Meditation), il ritiro è di impostazione laica, ed è adatto sia a chi già pratica e vuole dedicare due giorni consecutivi all'approfondimento e allo sviluppo della propria pratica personale, sia a chi vuole conoscere la pratica per la prima volta, sebbene in modo intensivo e per certi versi più impegnativo di un percorso suddiviso in incontri settimanali.

Il ritiro si svolge dal venerdì pomeriggio alla domenica pomeriggio. Arriveremo venerdì e avremo il tempo di sistemarci nelle camere tra le 17:00 e le 17:30. Apriremo il ritiro alle ore 18:00 in sala attività con il benvenuto e la prima sessione di pratica. Poi seguirà la cena e, alle ore 21:00, la sessione serale di pratica fino alle 22:00.

La bella struttura di VILLA LASCARIS ci offrirà una pensione completa: 2 notti, 2 colazioni, 2 pranzi e 2 cene, oltre che la totale disponibilità della sala di meditazione e del giardino della Villa.

Il sabato la pratica inizierà alle ore 9:30. Faremo una breve pausa a metà mattina e a metà pomeriggio, oltre al riposo dopo pranzo. Tutta la giornata sarà scandita da diversi tipi di pratiche di consapevolezza: da seduti, in movimento, camminando, durante le attività di tempo libero e al momento dei pasti. L'ultima sessione di pratica finirà alle 22:00. Ci saranno, prima di ogni pasto il sabato e la domenica, momenti di colloquio con l'insegnante per chi ne avesse bisogno. Alcune pratiche saranno guidate, mentre altre saranno in silenzio per favorire l'esplorazione individuale.

Anche la domenica inizieremo la pratica alle 9:30. Nel corso della mattinata, l'operazione di sgombero delle camere sarà un'ulteriore occasione di pratica e di esplorazione. Dopo il pranzo, avremo la sessione pomeridiana fino alle 16:30, cui seguirà uno spazio finale di condivisione e chiusura.

IL VALORE DEL SILENZIO

Quasi tutto l’intensivo si svolgerà in silenzio da parte dei partecipanti; il silenzio ci permette di meglio entrare in contatto con la nostra esperienza e di sviluppare un maggiore ascolto, mettendo inoltre in luce le reattività connesse alle relazioni interpersonali, al desiderio di comunicare, dando maggiore qualità alla nostra presenza comunicativa al momento in cui essa viene ripresa.
Per questo motivo, durante tutto il tempo del ritiro, l’invito sarà quello di tenere i telefonini spenti o in Modalità Aeroplano, anche la sera a pratiche concluse, e di avvisare a casa o al lavoro che per questi due giorni non si sarà reperibili. Qualora fosse necessario per motivi eccezionali mettersi in contatto con casa/lavoro, sarà possibile farlo allontanandosi leggermente dalla sede del ritiro.
Il silenzio sarà mantenuto anche durante i pasti, in modo da permettere l'esplorazione di tutti quei meccanismi automatici legati al cibo, al mangiare e al desiderio o rifiuto di certe esperienze.

LA PRATICA CHE SARA' SVOLTA

Il lavoro di tutto il weekend sarà fondato interamente sulle pratiche di consapevolezza della meditazione Vipassanā (Mindfulness Meditation o Insight Meditation).
Non è possibile comprendere la pratica e far sì che la nostra attitudine mentale gradualmente si orienti verso tale atteggiamento se passiamo il tempo solo a parlarne, a leggerne, a pensarne o a confrontarci con gli altri. L'unica cosa importante ed utile è praticare, per questo motivo durante l'intensivo l'unico momento di condivisione di gruppo sarà alla fine ed è fondamentale l'invito a mantenere, custodire, nutrire il silenzio. Silenzio visto non come imposizione o restrizione della libertà, bensì come occasione di reale immersione, approfondimento, ascolto di quanto emerge, senza il fastidioso e distraente chiacchiericcio della mente ordinaria. Saranno disponibili momenti di confronto individuale con l'insegnante, per chi avesse bisogno di chiarire dubbi che sorgono durante la pratica e che si ha difficoltà ad accogliere.

Ci saranno pratiche statiche, pratiche in movimento, al chiuso, all'aperto, la consapevolezza al momento dei pasti, al momento del riposo, dello sgombero della stanza, pratiche informali che espandono l'attitudine contemplativa ad ogni istante, piccolo o grande, dell'esistenza del momento. Finché non ci sarà più né piccolo né grande, né importante né banale, né buono né brutto: ogni momento è quello che è, e sarà incontrato da una mente che, al meglio delle sue possibilità e con amorevole gentilezza, è orientata alla presenza.

Alcune pratiche saranno condotte dall'istruttrice, altre saranno in silenzio, orientandoci nel lavoro a seconda del gruppo di praticanti che avremo formato, e dando spazio ad ogni necessità.

LA STRUTTURA OSPITANTE

La sede ospitante è la bella struttura di Villa Lascaris, sita in via Lascaris, 4, 10044 Pianezza (TO).
E' un Centro di Spiritualità e Cultura della Diocesi di Torino aperto nel 1968, ricco di storia e dai bellissimi affreschi. Non si può non citare il bellissimo parco in cui si immerge la Villa, ricco di alberi, statue e i ruderi dell'antico castello medievale costruito intorno all'anno 1000 e passato, di mano in mano, da vescovi a governatori francesi a duchi sabaudi. È possibile tuttavia che la sede possa cambiare, in base al numero di iscritti e/o altre motivazioni non dipendenti dall'organizzazione. In ogni caso, rimarremo in zona Torino e prima cintura.

LA CONDUZIONE

Sono Terapista della Riabilitazione Psichiatrica e Istruttrice Mindfulness e Protocollo MBSR, formatami in seno alla Mindfulness presso la Scuola di Psicoterapia Cognitiva sotto la guida del dottor Alberto Chiesa, Teachers' Trainer abilitato.
Conduco da 3 anni corsi di Mindfulness e gruppi terapeutici MBSR a Torino, sono presidente dell'Associazione di Promozione Sociale Eclettica-Mente e fondatrice di Studio Equi-Liber. Pratico regolarmente Vipassanā, approfondendone lo studio, la pratica personale e la formazione professionale tramite ritiri, corsi e un continuo aggiornamento secondo le applicazioni evidence-based (basate sulle evidenze scientifiche) in ambito medico e psicologico.

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

La quota di partecipazione all'intensivo è di 3 tipi in base alla tempistica e alla tipologia di iscrizione:

1) quota standard € 370,00
2) quota "early bird" (iscrizione entro il 02/04/2019 con versamento in unica soluzione) € 320,00
3) iscrizione di coppia con versamento in unica soluzione, € 315,00 a persona

Ai fini dell'iscrizione, è necessario versare una caparra confirmatoria di € 200,00 per iscrizione singola, e di € 400,00 per iscrizione di coppia. In caso di disdetta o mancata presenza la caparra non è rimborsabile. In caso di annullamento dell’intensivo da parte di Studio Equi-Liber o della struttura, la caparra verrà interamente rimborsata.
Il saldo della quota restante potrà essere pagato, sempre con bonifico, in prossimità del ritiro. Verranno date poi ulteriori indicazioni a riguardo.

Sono compresi nella quota: vitto e alloggio, quota associativa all'APS Eclettica-Mente (necessaria per motivi assicurativi e fiscali già compresa) e la copertura assicurativa.

COORDINATE PER IL VERSAMENTO DELLA CAPARRA

Associazione Culturale Eclettica-Mente
presso Banca Popolare Etica
IBAN IT81U0359901899050188535690
Causale: Contributo intensivo residenziale maggio

In ogni momento è possibile contattarmi per rispondere alle vostre domande.

Vai all'Evento su Facebook (clicca qui)


"Quando siamo troppo allegri, in realtà siamo infelici.
Quando parliamo troppo, in realtà siamo a disagio.
Quando urliamo, in realtà abbiamo paura.
In realtà, la realtà non e’ quasi mai come appare.
Nei silenzi, negli equilibri, nelle “continenze” si trovano la vera realtà e la vera forza"

Virginia Woolfe

DOTT.SSA FEDERICA GAETA

Terapista della Riabilitazione Psichiatrica

Istruttrice SENIOR protocolli Mindfulness

tel. 327 49 58 256

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI