Prendi un respiro

Non credere a quello che dice la mente

Essa è programmata per ripetere

i soliti schemi di pensiero e comportamento

Quando va in automatico, la mente non sa darti la risposta che cerchi.

Prendi un respiro.

Ricordati della libertà e della leggerezza

Ricordati di giocare.

Prendi un respiro.

Ricorda che tutto passa, che c'è qualcosa di migliore che puoi fare.

Respira la paura, respira l'ansia

Non nella mente, bensì nel corpo

Prendi un respiro.

Ricorda i tuoi piedi che toccano il suolo

Ricorda ogni dito, ogni fibra, ogni cellula

Senti i tuoi capelli, il tuo naso, il tuo ombelico

Lascia stare quel che grida la mente.

Quando va in automatico, la mente non può darti la risposta che cerchi.

Prendi un respiro.

Qui e adesso è tutto quel che conta.

Te stesso nell'universo

Tra stelle e pianeti, frammenti, detriti, luci siderali

fiori e piante e animali, boschi, umani, polvere, emozioni

e pensieri.

Prendi un respiro.

La mente è programmata. Ripete gli schemi.

Qui e adesso è tutto quel che conta.

Senti il respiro.

Ricorda che c'è qualcosa di migliore che puoi fare

che non deriva dalla tua mente addormentata.

Prendi un respiro.

Senti le lacrime, senti il dolore.

Ricorda un colore.

Senti il dolore, ma non pensare al dolore.

Senti il respiro, ma non pensare al respiro.

Ricordati di te.

Ricordati della libertà e della leggerezza.

Prendi un respiro.

Ricordati di giocare, ricordati di sentire.

Ricordati di togliere il potere alla tua mente impaurita

che non sa scegliere liberamente ma solo col suo schema.

Prendi un respiro.

Qui e adesso è tutto quel che conta.

Senti i tuoi piedi, senti le mani.

Senti il respiro.

Senti la forza del Male che un pensiero automatico può provocare.

Non dargli il permesso

Senti la paura, la rabbia, la distruzione

Senti il dolore. Prendi un respiro.

Ricordati della libertà e della leggerezza.

Ricordati di giocare.

Di lasciar andare.

Ricorda che tutto passa

Niente rimane,

Niente è così importante da non poterlo lasciare.

Togli il senso a ciò

che prendendone troppo l'ha tolto a tutto il resto.

Prendi un respiro.

Lascia correre la tua mente per i prati del Niente

Prati secchi, inariditi

Senza novità, creatività, senza lucidità

senza volontà né opportunità.

Prendi un respiro.

Lascia la mente giocare con la sabbia

Guardala, come guarderesti un anziano malato

E aiutala, come aiuteresti un anziano malato.

Quando va in automatico, la mente non sa darti la risposta che cerchi.

Respira.

Respira.

Respira.

— Federica Gaeta —