La locanda

L’essere umano è come una locanda.

Ogni mattina un nuovo arrivo.

Momenti di gioia, di depressione, di meschinità,

a volte un lampo di consapevolezza giunge

come un visitatore inatteso.

Dai loro il benvenuto e intrattienili tutti!

Anche se c’è una moltitudine di dolori,

che violentemente svuota la tua casa portando via tutti i mobili,

tratta ugualmente ogni ospite con rispetto.

Potrebbe aprirti a qualche nuova gioia.

I pensieri cupi, la vergogna, la malizia,

Accoglili sulla porta con un sorriso,

ed invitali ad entrare.

Sii grato a chiunque arrivi,

perché ognuno è stato mandato

come una guida, per te.


— Rumi —
Poeta e teologo persiano del XIII sec. eV