Auto-osservazione senza giudicarsi

Rilascia la dura e appuntita voce

interiore. E' solo una catena che ti lega al passato

e non contiene la verità di questo momento.

Lascia andare il giudizio verso te stesso, i vecchi

modi che hai appreso di punirti

per ogni tua immaginaria inadeguatezza.

Permetti che il dialogo interno della tua mente

si faccia più amichevole, e quieto. Fai un passo

fuori dal critico interno e la vita

improvvisamente apparirà molto diversa.

Posso dire queste cose solo perché faccio

questa scelta cento volte al giorno per rilasciare la voce che rifiuta

di riconoscere il vero me.

Quello di cui si ha bisogno non è maggior sprone verso la perfezione, ma

è l'intimità - la chiara visione, e

l'abbracciare quello che vedo.

E' l'amore, non il giudizio, che pianta

i semi della tranquillità e del cambiamento.


— Danna Faulds —